San Severino Lucano blog realizzato da Francesco Fittipaldi e Roberto Forte © 2003-2015
Immagine
 vescovo 2016... di Admin
 
"
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.

Di Roberto (del 28/10/2010 @ 14:45:03, in news, linkato 819 volte)
La prima spolverata di neve  ha fatto la sua prima comparsa sulle cime più alte del Pollino. Rendendo piu' suggestivo questo periodo autunnale.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 27/10/2010 @ 12:53:41, in news, linkato 868 volte)
Da oggi sono disponibili online nella sezione "meteo" gli aggiornamenti in tempo reale della Stazione Meteo La Crosse WS3600 - Via Circumvallazione 852 s.l.m. di SANTINO DE LUCA.





Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Roberto (del 26/10/2010 @ 07:50:12, in news, linkato 790 volte)
Nel lungo weekend di fine ottobre a San Severino Lucano, sarà il teatro a farla da padrona, dal 29 ottobre al primo novembre è prevista la prima edizione del Pollino Teatro Festival. Una quattro giorni di recital attività ludico laboratoriali, video proiezioni e spettacoli itineranti sull’educazione ambientale e il turismo sostenibile nel Parco Nazionale del Pollino. Promotore dell’iniziativa l’amministrazione comunale e organizzata dal Centro di Educazione Ambientale Pollino-Basilicata che da anni ricerca nuove modalità comunicative sia per la diffusione di una migliore cultura ambientale che per far conoscere le bellezze del Pollino. Una nuova proposta quella del Festival che arricchisce il parterre di offerte culturali e ricreative offerte dal comune. Tanti gli artisti coinvolti in una manifestazione che ha il carattere della kermesse, valida sia come contenitore di linguaggi nuovi e sia come efficace veicolo di produzioni e performances artistiche interessanti e di qualità. il programma dell’iniziativa :

venerdì 29 ottobre
PRESENTAZIONE DELLA RASSEGNA ore 17.00 (Sala Centro Visite)
LA GIOSTRA E IL MULINO di e con Bruno Niola, regia di Carmen Piga ore 21.00 (Centro Visite)

Sabato 30 ottobre
IL POPOLO DEL BOSCO Regia di Giovanna Facciolo (I Teatrini – Napoli) ore 10.00 e ore 16.00 (Bosco Magnano)
L’ALBERO di e con Marco Randellini (Il Cerchio Tondo – Lecco) ore 18.30 p.zza G. Marconi
I RACCONTI DEL BOSCO di e con Filippo Arcelloni (Ass. Piacenza Kultur Dom) ore 21.00 (Centro Visite)

Domenica 31 ottobre
QUANDO L’UOMO DEPOSE LA ZAPPA di e con Filippo Arcelloni, Ass. Piacenza Kultur Dom ore 10.00 (Bosco Magnano)
UN CARICO DI GIOCHI a cura di Joan Rovira, Il Cerchio Tondo – Lecco ore 15.00 p.zza G. Marconi
GENIUS LOCI, IL DIO DEI LUOGHI PERDUTI a cura di Francesco Bevilacqua ore 16.30 (Sala Centro Visite)
IL POLLINO: REGNO DI SALAMANDRE, STREGHE E RAGNI a cura degli educatori del CEA Pollino ore 19.00 p.zza Gugliemo Marconi
E TUTTI GLI ALBERI BATTERAN LE MANI di e con Carmen Piga ore 21.00 (Centro Visite)

Lunedì 1 novembre
L’ALBERO di e con Marco Randellini, Il Cerchio Tondo – Lecco ore 11.00 Loc. Mezzana
UN CARICO DI GIOCHI a cura di Joan Rovira, Il Cerchio Tondo – Lecco ore 16.00 Loc. Mezzana
L’ANIMA DEL POLLINO a cura di Giorgio Braschi ore 16.30 (Sala Centro Visite)
STORIE DEL BOSCO ANTICO di e con Giuseppe Maradei, Ass. Teatro La Sirena – Castrovillari ore 21.00 Centro Visite
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Roberto (del 22/10/2010 @ 14:37:38, in news, linkato 706 volte)
Sarà costituito a breve, a San Severino Lucano, il forum comunale dei giovani. Il consiglio comunale ha approvato il regolamento per la composizione, l’organizzazione e il funzionamento dell’organo consultivo di rappresentanza. La Giunta ha approvato l’avviso pubblico per la richiesta di partecipazione all’importante organismo, ne potranno far parte tutti i giovani di San Severino Lucano di età compresa fra 15 e 33 anni. Il Forum dei Giovani vuole essere un luogo di discussione e produzione di idee e confronto, a cui possono partecipare in modo volontario ed individuale tutti i giovani. E’ uno strumento, un luogo, dove i giovani residenti possano incontrarsi e confrontarsi, portare le proprie esperienze, i propri desideri, le proprie idee. E’ un luogo nel quale è possibile discutere di tutto ciò che si ritiene utile, in merito all’essere giovane oggi, un luogo nel quale condividere idee e progetti, pensare e proporre iniziative, eventi, che riguardano il mondo giovanile e non solo. U n Forum per promuovere la partecipazione diretta dei giovani in linea con quanto previsto dalla Carta d’Europa della Partecipazione dei Giovani alla vita Locale e Regionale del 21 maggio 2003.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Francesco (del 08/10/2010 @ 23:47:20, in news, linkato 701 volte)
Domenica pomeriggio (10 ottobre 2010), il palcoscenico di Mezzana di San Severino Lucano, ospiterà La Medea di Euripide. A metterlo in scena  l’Associazione “Amici del teatro” di Lauria in collaborazione con l’Agenzia New Style Communications di Buonabitacolo (Sa). Il testo classico di Euripide è rivisto e diretto da Giancarlo Guercio che pur mantenendo l’impostazione classica, ha apportato delle opportune e originali modifiche, come la recitazione dei cori in dialetto per rendere la rappresentazione più fruibile da parte di un pubblico di vario genere.

L’iniziativa patrocinata dall’amministrazione comunale di San Severino Lucano, guidata dal sindaco Saverio De Stefano, rientra nel calendario di animazione e attrazione predisposto per l’autunno.

Il testo è stato allestito secondo l’impostazione classica, senza apportare notevoli stravolgimenti e assicurando una fedeltà al testo classico originale.

La scena si svolge a Corinto, dove Medea, suo marito Giasone ed i loro due figli vivono tranquillamente. La donna ha aiutato il marito nell'impresa del Vello d'oro, abbandonando così il proprio padre, Eeta. Il vello d'oro era, secondo la mitologia greca, il vello di ariete d'oro capace di volare, che Ermes donò a Nefele e che fu, in seguito, rubato da Giasone.

Dopo dieci anni, però, Creonte, re della città, vuole dare sua figlia Creusa in sposa a Giasone, dando così a quest'ultimo la possibilità di successione al trono. Giasone accetta, abbandonando così sua moglie Medea.

Vista l'indifferenza di Giasone, malgrado la disperazione della donna, Medea medita una tremenda vendetta. Fingendosi rassegnata, manda in dono un mantello alla giovane Creusa, la quale, non sapendo che il dono è pieno di veleno, lo indossa per poi morirne fra dolori strazianti. Il padre Creonte, corso in aiuto, tocca anch'egli il mantello, morendo.

Ma la vendetta di Medea non finisce qui. Per assicurarsi che Giasone non abbia discendenza, uccide i figli avuti con lui, condannandolo all'infelicità perpetua.

Il dramma di Medea, dicono i promotori, è universale, non ha tempo né linguaggi, si “rivive”.

Una donna viene tradita e reagisce.E’ la forza della scelta, il desiderio profondo di giustizia.

L’appuntamento con uno dei personaggi più celebri del mondo classico, per forza drammatica, complessità ed espressività, è a Mezzana domenica alle 18,30.

Fonte: www.sanseverinolucano.info
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Sac Camillo Perrone (del 06/10/2010 @ 19:20:38, in news, linkato 764 volte)
I preti fanno notizia e questo avviene, purtroppo, soltanto quando qualcosa di “strano” li riguarda. La stampa, poi, gongola, allorchè qualche scandalo si affaccia all'orizzonte, minacciando pioggia di particolari, confessioni, precisazioni, rivelazioni e provvedimenti. Ma, noi preti vorremmo far notizia – e la facciamo, ma nessuno la coglie – per un fatto molto più semplice: la fedeltà continua, giorno dopo giorno – direi ora dopo ora, - per tutta la vita, ad una missione talmente “strana”, da riempire totalmente la mente e il cuore di ciascuno: rendere presente Cristo Gesù. E' questa, la nostra vera ambizione. E' soltanto questo il nostro programma, che non può essere messo in discussione da nulla e da nessuno. Ai laici domandiamo di attendersi anzitutto questo da noi: il resto, in ogni caso, deve avere un aggancio con tale prioritario nostro dovere. Dire quanto si richieda al giorno d'oggi ad un Pastore di anime è né semplice né facile e quali doti, quali prerogative, quale preparazione questo compito necessiti è altrettanto difficile, se non impossibile. Il Parroco, adoperando un termine militaresco, è perennemente in trincea, o in prima linea, ovunque egli operi, dalle metropoli al terzo mondo. Nonostante il periodo difficilissimo per l'immagine dei sacerdoti, a motivo delle note vicende venute alla ribalta negli ultimi mesi, non viene meno la fiducia dei fedeli nei confronti di uomini che hanno lasciato tutto per servire Dio e i fratelli. Chi crede e sa distinguere non si lascia fuorviare certo dalle amplificazioni (spesso non del tutto disinteressate) della stampa e sa invece guardare alla sostanza delle cose. Ci sono stati, è vero, dei casi in cui alcuni sacerdoti hanno tradito la loro vocazione e il sacramento, facendo un profondo male alle vittime e alla Chiesa. I casi di indegnità non possono oscurare il luminoso impegno che il clero italiano nel suo complesso, da tempo immemore, svolge in ogni angolo del Paese. La stragrande maggioranza dei preti, in Italia e nel mondo, continua ad annunciare il Vangelo, a spezzare il Pane di vita, ad assistere i fratelli in difficoltà (sia economiche, sia spirituali e psicologiche). Continua insomma tutti i giorni e in silenzio a seguire le orme del Maestro e a creare le condizioni per l'avvento di quella che Giovanni Paolo II chiamava la civiltà dell'amore. Abbondano preti che non si chiudono in un ascetismo solitario, ma che vivono in mezzo al mondo e lo redimono e migliorano con la loro inesauribile carità. Afferma Papa Benedetto XVI : “Penso a tutti quei presbiteri che offrono ai fedeli cristiani e al mondo intero l'umile e quotidiana proposta delle parole e dei gesti di Cristo, cercando di aderire a Lui con i pensieri, la volontà, i sentimenti e lo stile di tutta la propria esistenza. Come non sottolineare le loro fatiche apostoliche, il loro servizio infaticabile e nascosto, la loro carità tendenzialmente universale? E che dire della fedeltà coraggiosa di tanti sacerdoti che, pur tra difficoltà e incomprensioni, restano fedeli alla loro vocazione: quella di <>, da Lui particolarmente chiamati, prescelti e inviati?”. Quanti ministri di Dio vivono la loro vocazione in modo esemplare ed eroico, preti che col sangue hanno suggellato il loro amore per la Chiesa in periodi tragici di dittature sanguinarie: con la loro invitta costanza ed eroica fortezza hanno testimoniato i valori autentici. Si pensi al massacro – purtroppo dimenticato – dei 130 preti uccisi dai partigiani in Italia tra il 1944 e il 1951; ben 148 poi furono i cappellani militari morti nella guerra (1940-1945), i parroci italiani furono ben 238 e 41 viceparroci. E' una pagina della storia italiana che ancora gronda sangue. La bimillenaria storia della Chiesa – possiamo dire – è costellata di fulgidi esempi di santità sacerdotale; è imporporata dal sangue di milioni di martiri, assertori e seguaci della verità evangelica. Purtroppo con acredine biliare e avidità canina si cerca oggi di captare tutto ciò che può denigrare gli ecclesiastici eppure pionieri, veri luminari in campo culturale, insigni benefattori dell'umanità, segni di amore, aperti ai lontani, presenti nelle famiglie, vicini ai giovani, disponibili a dare le risposte e le risorse della fede ai numerosi problemi.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Francesco (del 01/10/2010 @ 20:03:35, in news, linkato 777 volte)
A San Severino Lucano, dal 29 ottobre al 1 novembre si terrà il POLLINO TEATRO FESTIVAL, organizzato dal "Centro di Educazione Ambientale Pollino-Basilicata". Per il programma completo visitate il sito ufficiale del comune : http://www.sanseverinolucano.info/index.php?option=com_content&task=view&id=467&Itemid=41
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1

< marzo 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         


Titolo
news (282)
San Francesco di Paola il 19/06/2011 (1)

Catalogati per mese:
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020

Titolo
eventi (74)
manifesto autunno 2013 (1)
manifesto spiga d'oro (1)


Titolo
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita'. Pertanto, non puo' considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001. Il materiale presente sul sito puo' essere liberamente riutilizzato citando la fonte.




29/03/2020 @ 23:04:02
script eseguito in 62 ms